HOME
PROGRAMMA
Premio WPW
Water-Hack
RELATORI
TEMA
KEYWORDS DELL'ACQUA ORGANIZZATORI
PARTNERS
VENUE
CONTATTI
LINK
NEWS ENGLISH VERSION

NEWS

29.09.2017
NEWS

Una dichiarazione per il futuro dell'acqua


REGOLE DELL'ACQUA, REGOLE PER LA VITA

28 Settembre 2017 Milano 

A conclusione della due giorni "Regole dell'acqua, regole per la vita" Livia Pomodoro ha letto in rappresentanza di tutti i partecipanti una dichiarazione il cui primo punto recita: l'acqua e l'igiene sono diritti umani ed elementi fondamentali per lo sviluppo sostenibile, dell'inclusività sociale e della pace tra i popoli.

La dichiarazione di Milano impegna la responsabilità politica dei governi ad orientare lo sviluppo sostenibile in direzione dell'economia circolare, la sola capace di tutelare e valorizzare la preziosa risorsa dell'oro blu.

Scritta all'insegna dell'agenda Onu 2030 la dichiarazione richiama il ruolo chiave delle donne nella salvaguardia e nella gestione delle risorse idriche così come la fondamentale importanza di iniziative per la formazione di nuove competenze nella gestione e nella protezione dell'acqua.

Oltre 60 esperti da 14 paesi del mondo si sono riuniti ieri e oggi a Milano per la prima edizione di un Forum internazionale promosso dal Milan Center for Food Law and Policy, sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7.

Il programma di RULES OF WATER, RULES FOR LIFE si è concentrato su due tematiche cruciali: il governo dell'acqua nella città , le problematiche di genere che attraversano il tema dell'acqua. Tre figure femminili hanno ricevuto il primo Premio Internazionale Women Peacebuilders for Water dedicato alle donne che si battono per risolvere i conflitti legati all'acqua. A Amina Abdulkadir dalla Somalia, Erika Weinthal dagli Stati Uniti e Mara Tignino dall'Italia.

Un percorso che ha visto protagonisti anche i giovani che sono stati concretamente coinvolti nel Water-Hack, il primo Hackathon sull'acqua promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. 100 studenti provenienti da 13 scuole italiane si sono riuniti per competere in una maratona progettuale che si è tenuta presso l'Istituto dei Ciechi di Milano, con l'obiettivo di trovare soluzioni innovative per rispondere a tre grandi sfide di interesse globale e locale.

A conclusione del Forum Livia Pomodoro ha sottolineato: "Abbiamo voluto affidare ai giovani il compito e la responsabilità di indicarci il futuro. Non a caso il forum di Milano con la sua dichiarazione che parla alle giovani generazioni si conclude con la premiazione dei tre migliori progetti che ottanta ragazzi da tutta Italia hanno saputo immaginare per il futuro dell'acqua".

  • La gestione delle risorse idriche nelle aree urbane e rurali
  • L'implementazione di politiche sensibili alle questioni di genere in relazione al diritto dell'acqua
  • La cooperazione internazionale e l'accesso all'acqua

I progetti migliori sono stati premiati nel corso della seconda giornata del Forum:

- per il tema Water and the City è stato premiato Link sink: sistema che usa sensori su rubinetti collegati a una app per monitorare e ridurre gli sprechi quotidiane. 

- per la cooperazione internazionale il progetto Goccia a goccia che mette in contatto giovani di paesi diversi per confrontarsi su tema acqua e sulle problematiche specifiche. 

28.09.2017
NEWS

DICHIARAZIONE DI MILANO


REGOLE DELL’ACQUA, REGOLE PER LA VITA

Noi partecipanti alla prima edizione del Forum internazionale "Regole dell'acqua, Regole per la vita" tenutosi a Milano sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7 e organizzato per iniziativa del Milan Center for Food and Law Policy con il contributo scientifico dell'OECD e del Programma WWAP dell'UNESCO, congiuntamente dichiarano:

1. L'acqua e l'igiene sono diritti umani e elementi fondamentali dello sviluppo sostenibile, della inclusività sociale e della pace tra i popoli.

2. Il riconoscimento del diritto all'acqua e all'igiene è obiettivo imprescindibile del futuro delle nuove generazioni e di una società equa e solidale. Ciò richiede la progressiva definizione di un quadro normativo e operativo ispirato a forme di collaborazione internazionale.

3. I nostri Governi hanno la responsabilità politica di orientare lo sviluppo sostenibile in via prioritaria alla crescita delle economie inclusive e circolari che salvaguardino la tutela e la valorizzazione delle risorse idriche in un modello di governance multilaterale e crossborder.

4. L'accesso all'acqua è fattore di 'empowerment' delle donne. Le donne hanno un ruolo chiave nella salvaguardia e gestione delle risorse idriche, come stabilito dai Principi di Dublino di cui ricorre quest'anno il 25mo Anniversario. Richiamiamo i Governi a tutti livelli e gli altri decisori al di fuori delle pubbliche amministrazioni a far sì che tali Principi siano realizzati e rispettati, permettendo alle donne di operare per assicurare l'accesso universale alla vitale risorsa dell'acqua e una gestione responsabile delle risorse idriche.

5. Occorre riaffermare e rafforzare l'impegno dei paesi firmatari dell'Agenda ONU 2030 sullo Sviluppo Sostenibile con particolare riguardo al ruolo strategico affidato alle Città nella difesa del diritto all'accesso all'acqua sicura e all'igiene come diritto umano.

6. Società civile, autorità locali, governi regionali e nazionali, agenzie multilaterali devono sviluppare un approccio condiviso, intersettoriale e multidisciplinare che favorisca forme di collaborazione pubblico-privato nelle politiche ambientali mettendo in stretta relazione le problematiche dell'acqua, dell' agricoltura e dell'energia.

7. Debbono essere attivati processi di sensibilizzazione sociale e culturale sul consumo dell'acqua come fattore di cittadinanza responsabile e debbono essere avviate nei sistemi scolastici iniziative per la formazione delle nuove competenze richieste dal water management e dalla protezione delle risorse idriche.

Milano, 28 Settembre 2017

 

27.09.2017
NEWS

I numeri di
WATER-HACK


78 studenti partecipanti 

(3°/4° anno delle scuole superiori secondarie)

39 studenti e 39 studentesse

10 regioni rappresentate: Sicilia, Molise, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Sicilia, Marche, Molise, Puglia, Lazio, Emilia-Romagna, Lombardia

10 province

10 comuni 

2 classi di età (range 16-17 anni) 

32h di lavoro 

2 sfide di lavoro (The Water & The City + Water Cooperation for Sustainable Development, A Gender Perspective) 

10 team di lavoro 

2 premi internazionali 

13 docenti accompagnatori 

2 unit di lavoro dei docenti per la redazioni di una dichiarazione congiunta sul futuro dell'acqua 

10 mentor di WAYouth, il primo movimento della scuola italiana che riunisce i vincitori degli hackathon nazionali 

27.09.2017
NEWS

Diritto all'Acqua - Andrea Mascherin


DIRITTO ALL’ACQUA
Il riconoscimento concreto del diritto all’acqua è un obiettivo imprescindibile del prossimo futuro. Siamo determinati a perseguirlo. 
Gli Accordi internazionali, le Risoluzioni, i Trattati esprimono la visione politica dei paesi che li approvano. La legislazione internazionale talvolta è incerta, poiché nasce dal rapporto di forze tra soggetti di varia natura e con diverso orientamento. 
Cosicché l’attuale legislazione ambientale si fonda su una visione essenzialmente antropocentrica ed economica, che si contrappone a un approccio ecocentrico, con al centro cioè i diritti della natura.

Evento Milano 27-28 settembre 2017 - Testo Presidente CNF Andrea Mascherin

23.09.2017
NEWS

Intervista a Livia Pomodoro


Intervista a Livia Pomodoro.

VEDI IL VIDEO

22.09.2017
NEWS

A Matter of Survival


Rapporto recentemente presentato a Ginevra dal Panel Globale di alto livello sull'Acqua e la Pace.

Le raccomandazioni del Panel risultano particolarmente rilevanti per il Forum "Regole dell'Acqua, Regole per la Vita".

A Matter of Survival

21.09.2017
NEWS

Women Peacebuilders for Water Award


Women Peacebuilders for Water (WPW) premia sia la donna-coraggio che abbia sconfitto i conflitti per l’acqua, sia la studiosa delle nuove regole grazie alle quali sarà ora possibile un accordo di pace.

A sedici anni dall’adozione della Risoluzione ONU 1325 sul ruolo delle donne nel post-conflitto e nelle attività di peacebuilding, questo nuovo Premio internazionale intende esaltare la donna, la sua capacità e saggezza nel costruire condizioni di pace proprio là dove il possesso di una risorsa preziosa e finita come l’acqua scatena troppo spesso negli uomini la tentazione della guerra.
 
Il Premio, sotto gli auspici della Fondazione Milano per Expo, verrà consegnato il 27 settembre dalla sua Presidente Diana Bracco.
 
La giuria è così composta:
  • Diana Bracco, Presidente della Commissione e Presidente della “Fondazione Milano per Expo 2015” e della “Fondazione Bracco”
  • Albina Assis Africano, Presidente del Collegio dei Commissari di Expo Milano 2015
  • Elisabetta Belloni, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
  • Arianna Censi, Vicesindaca di Città metropolitana di Milano
  • Mariet Verhoef-Cohen, Presidente di Women for Water Partnership (WfWP) e Presidente del Soroptimist International
  • Diamante D’Alessio, Direttore di “Io Donna”
  • Marta Dassù, Presidente del Board Internazionale del Comitato Esecutivo di WE - Women Empower the World
  • Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese
  • Hilal Elver, UN special rapporteur per il diritto al cibo
  • Letizia Moratti, Presidente di E4Impact Foundation
  • Michela Miletto, Vice Coordinatore - World Water Assessment Programme - WWAP UNESCO
  • Livia Pomodoro, Presidente del Milan Center for Food Law and Policy
21.09.2017
NEWS

Il maestro Ranauro al Forum ROW


Il maestro Michele Ranauro sarà presente alla prima edizione del Forum "Regole dell'Acqua, Regole della Vita" nello splendido scenario del chiostro di Palazzo Isimbardi.

"Compongo musica ad alto tasso emotivo. Io non suono il pianoforte, suono il “cardiophone”. Parte dal cuore e arriva alla testa. Il mio è un repertorio emotivo a sei dita”.
Michele Ranauro, compositore e pianista, supera un grave incidente creando una nuova tecnica di esecuzione, tutta personale, che gli permette di distribuire il carico di lavoro, dando maggiore espressività alla mano destra e lasciando la mano sinistra come supporto emozionale.
Da qui nasce un nuovo e coloratissimo linguaggio espressivo, che mira ad arrivare solo al cuore dell'ascoltatore.

 

20.09.2017
NEWS

WATER-HACK in occasione di ROW


In occasione del Primo Forum Internazionale “Regole dell’acqua, Regole per la vita” il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuove, sotto gli auspici della Presidenza Italiana del G7 , WATER-HACK, il primo hackathon della scuola italiana interamente dedicato al tema dell’Acqua, come elemento chiave dello sviluppo sostenibile.


L’iniziativa si svolgerà il 27 e il 28 settembre 2017 a Milano (Istituto dei Ciechi di Milano, Via Vivaio 7) e coinvolgerà studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado.


Partendo dal sapere e dalle ispirazioni di EXPO 2015 e dagli obiettivi dell’Agenda Globale 2030 per lo sviluppo sostenibile, WATER-HACK sarà una maratona progettuale dove 100 studenti, divisi in team e rappresentanti 13 scuole italiane, con l’aiuto di mentori, esperti, imprenditori e policy makers da tutto il mondo, lavoreranno insieme con l’obiettivo di creare modelli, soluzioni e prototipi per
affrontare con lungimiranza, responsabilità e mentalità innovativa il tema della gestione delle risorse idriche.

20.09.2017
NEWS

ROW - Conferenza Stampa


Conferenza stampa di presentazione del Forum

   
   IMG_3295

Mercoledì 20 settembre alle ore 12.00 presso Palazzo Pirelli - Sala Gonfalone – Primo Piano, via Fabio Filzi 22 è stato presentato alla stampa il Primo Forum Internazionale "Regole dell'Acqua, Regole per la Vita".

All’appuntamento hanno partecipato:

  • Arianna Censi, Vice Sindaca della Città metropolitana di Milano
  • Livia Pomodoro, Presidente Milan Center for Food Law and Policy
  • Mariacristina Cedrini, Segretario Generale Fondazione Milano per Expo 2015
  • Paolo Glisenti, CEO PGConsultants
  • Diamante D’Alessio, direttore di IO donna, Media partner del Women Peacebuilder for Water Award.

Il materiale per la stampa è disponibile qui:

CARTELLA STAMPA

LINK

L'Arena

La Stampa

Ansa 1 - 2 - 3

 

01.09.2017
VIDEO

Acqua potabile alle Maldive


Depurare l’acqua del mare e renderla potabile per gli abitanti dell’isola di Magoodhoo nelle Maldive: questo il progetto dell’Università di Milano-Bicocca, del MaRHE Center, il centro di ricerca e formazione dell'Università alle Maldive, e del Milan Center for Food Law and Policy che viene presentato a Expo 2017 ad Astana.
Il desalinizzatore fornisce acqua pulita alla popolazione dell’isola che prima non disponeva di acqua potabile, migliorando sensibilmente l’igiene e la sicurezza nella preparazione di cibi e bevande, con conseguenti ricadute positive sulla salute degli abitanti che sono meno esposti alle malattie legate alle acque contaminate.
L’impianto, inoltre, rende Magoodhoo indipendente dalle altre isole per l’approvvigionamento dell’acqua e consente di migliorarne la qualità utilizzata nella preparazione delle malte per la costruzione degli edifici.
29.08.2017
NEWS

Le guerre per l’acqua un pericolo da evitare


Per gli abitanti della città che inventò gli acquedotti, la prospettiva di poter rimanere senz’acqua deve essere sembrato l’ultimo affronto nella storia di un declino senza fine. Tuttavia è concreta, e non solo a Roma, l’idea che sia l’acqua — e non il petrolio — la risorsa scarsa destinata a mettere in crisi definitivamente un benessere fragile e ad innescare i conflitti del futuro. È il fantasma della siccità quello agitato da questa estate torrida, la più calda da quando abbiamo cominciato a misurare le temperature, accompagnata dalle immagini di barconi che ci portano a casa centinaia di migliaia di giovani che scappano da deserti senza acqua. Il rischio non è solo quello di fare i turni per accedere a ciò che diamo per scontato; ma anche di dover subire migrazioni di chi fugge dalla sete che è nemico ancora più subdolo della guerra.

LEGGI L'ARTICOLO

 

29.08.2017
NEWS

Meno acqua a Roma, autobotti per ospedali


(ANSA) - ROMA, 29 AGO - Potrebbe iniziare da lunedì prossimo il piano di riduzione controllata delle pressioni d'acqua in orario notturno a Roma, in 90 zone della città. L'acqua, dalle 23:30 alle 5 potrebbe mancare ai piani altri degli stabili. La decisione è stata presa da Acea alla luce della siccità che ha interessato le fonti di approvvigionamento idrico della Capitale.

LEGGI LA NOTIZIA

10.08.2017
VIDEO

Giornata Mondiale dell'Acqua


Giornata mondiale dell'acqua, il video della campagna di sensibilizzazione del World Water Council.

 

07.08.2017
NEWS

Watergrabbing - Atlante cartografico


Qual è il futuro dell’acqua? Quanta ne abbiamo a disposizione? Chi non ne ha?

"Watergrabbing - An Atlas of Water” ha l'ambizione di fornire un quadro aggiornato sulla situazione idrica mondiale, declinando varie tematiche sostanziali per l'epoca che stiamo vivendo, soggetta sempre più alla forte pressione dei cambiamenti climatici. Una selezione mirata dei Paesi di approfondimento, esemplificativi delle maggiori criticità legate ai sistemi idrici, all'impatto delle grandi dighe, alla sovranità alimentare e al settore minerario.

Un viaggio visivo e di ricerca attraverso il concetto di bene comune e diritto umano all'acqua, la connessione tra accaparramento di acqua e terra, l'energia, i conflitti per l'oro blu e i consumi eccessivi.

Watergrabbing - An Atlas for Water

 

07.08.2017
NEWS

Sistema per ridurre le dispersioni idriche


Un contatore intelligente e un software sono alla base di un sistema innovativo capace di ridurre fino al 75% le perdite idriche delle reti urbane. Ideato dalla start up Aquasmart, è finanziato da Fondazione Giovanni Agnelli e Politecnico di Torino.

LEGGI L'ARTICOLO

 

04.08.2017
NEWS

La Roadmap del Cluster Agrifood


La Roadmap del Cluster Agrifood è il risultato di un intenso lavoro che ha coinvolto Università, Enti di Ricerca pubblici e privati, Imprese alimentari, Rappresentanze territoriali, Associazioni di categoria ed Enti formativi in una collaborazione attiva volta alla predisposizione di una visione condivisa sugli scenari tecnologici di prospettiva dell’Industria alimentare.

LEGGI L'ARTICOLO

25.07.2017
NEWS

Siccità, verso lo stato di emergenza


Laghi mezzo vuoti, fiumi diventati greti sassosi e aridi; al tempo stesso, temporali rabbiosi che in mezzora di furia scatenano lampi, acqua a secchiate e grandine. Dieci Regioni sono pronte a chiedere l’immancabile stato d’emergenza, e la Calabria ha avviato l’iter, mentre in alcune zone sono state emanate ordinanze antispreco e di razionamento.

Palliativi. Il cambiamento del clima non è una teoria e impone un diverso modo di usare le risorse come l’acqua, sulla quale si investono 32 euro per abitante per la rete (l’obiettivo europeo è 80 euro) con un tasso di rinnovo delle condutture di 3,8 ridicoli metri l’anno per ogni chilometro di tubo.

 

LEGGI L'ARTICOLO

 

04.07.2017
NEWS

Clima e stili di consumo


(ANSA) - ROMA, 4 LUG - Gli stati arabi devono continuare a cercare innovazioni per superare la scarsa disponibilità d'acqua di fronte al cambiamento climatico. Lo ha dichiarato oggi il Direttore Generale della Fao, José Graziano da Silva, in un evento co-ospitato con la Lega Araba a margine della Conferenza biennale della Fao. La smisurata richiesta di acqua per l'agricoltura nella regione, è stato sottolineato durante i lavori, ha portato ad un consumo eccessivo delle falde sotterranee, alla diminuzione della qualità dell'acqua e al degrado della terra, compresa la salinizzazione. Il cambiamento climatico si prevede aggraverà queste tendenze e l'agricoltura sarà uno dei settori più colpiti. In particolare, nella regione del Vicino Oriente e del Nord Africa la disponibilità di acqua rinnovabile pro capite è di circa 600 metri cubi a persona all'anno - solo il 10% della media mondiale - e in alcuni paesi scende a soli 100 metri cubi.

LEGGI L'ARTICOLO

23.06.2017
NEWS

Nord e Sud uniti dalla Grande Siccità


L’allarme siccità lo aveva lanciato da giorni la Coldiretti: «Gli agricoltori devono ricorrere all’irrigazione di soccorso per salvare le produzioni, sono a rischio dagli ortaggi alla frutta, dai cereali al pomodoro, ma anche girasoli, i vigneti e il fieno per l’alimentazione degli animali». 

 

LEGGI L'ARTICOLO

27.04.2015
VIDEO

A vision for 2050


This video presents the vision for 2050 of the world water future. It represents the prologue of the latest edition of the World Water Development Report 2015, Water for a Sustainable World. The Report has been launched on March 20 in New Delhi, during the main celebrations of the World Water Day.
 
It is the UN’s flagship report on water and gives an overall picture of the state of the world's freshwater resources, aiming to provide decision-makers with the tools to implement sustainable use of water.
 
For more information: www.unesco.org/water/wwap
Write to: wwap@unesco.org
Twitter: @UNWWAP
 

Download the Programme

See all the information about the forum

DOWNLOAD

RICHIEDI L'ACCREDITO

La richiesta di accredito è disponibile sino a esaurimento dei posti.

RICHIEDI L'ACCREDITO 

PATROCINI ISTITUZIONALI

 

 

  

    

 

 

 

 


  PARTNER SCIENTIFICI

 

 


 MAIN SPONSOR

 

  


 GOLD SPONSOR

 

 


 SILVER SPONSOR

 

 


 PARTNER

 


MEDIA PARTNER

 


GRAZIE A